Il cluster automotive rappresenta un settore in continua evoluzione che pare non conoscere crisi. Acna, Automotive Cluster del Nord Adriatico, ne rappresenta una lampante conferma, accogliendo una grande varietà di aziende del settore per favorire una cooperazione sempre costante tra i diversi attori.

L’industria automobilistica può essere considerata allo stato attuale come un oligopolio mondiale contraddistinto da strategie di concorrenza e strategie di cooperazione, sempre più intenzionato a penetrare nuovi mercati e a internazionalizzare i suoi processi.
 
 

 
 

Per una produzione mondiale superiore ai 60 milioni di veicoli ogni anno, la distribuzione è equamente divisa tra il continente americano (un terzo), il continente europeo (un terzo) e il continente asiatico con l’Oceania (un terzo).

Il settore, come detto, è in continua evoluzione, e se nel 2004 il primo costruttore mondiale era la General Motors, con più di otto milioni di veicoli prodotti, davanti alla Toyota, alla Ford, alla Volkswagen e al gruppo Daimler-Chrysler, nel 2014 la situazione è cambiata, con la Toyota davanti alla General Motors e alla Volkswagen.

Gli ultimi decenni del cluster automotive sono stati caratterizzati da continue innovazioni tecnologiche incrementali e da un costante cambiamento organizzativo, che hanno portato all’interesse per nuove opportunità rappresentate dai motori a idrogeno (di difficile realizzazione) e soprattutto dai motori elettrici e ibridi (elettrico + benzina), che secondo le previsioni più ottimistiche potrebbero introdurre novità importanti nel settore nel segno di una crescita sostenibile dal punto di vista ambientale.

Un altro aspetto che contraddistingue il cluster automotive va individuato nella razionalizzazione dei punti vendita: mentre in Giappone e in Europa a prevalere è il sistema di distribuzione esclusiva, negli Usa il sistema si fonda su reti distributive non esclusive.

I costruttori, infatti, stanno prendendo atto del fatto che nei Paesi più ricchi la domanda di sostituzione sta prendendo il posto della domanda di prima motorizzazione: è per questo motivo che essi cercano di ampliare la gamma dei prodotti offerti, sviluppando alleanze e accordi con quelli che un tempo erano avversari.

Non è raro, insomma, che un costruttore metta in vendita con il proprio marchio auto nate, progettate e sviluppate sotto la concorrenza. Negli anni passati si sono registrate, per esempio, le alleanze tra Ford e Fiat e tra PSA Peugeot Citroen e Toyota, che hanno messo in evidenza l’importanza delle interazioni strategiche nel cluster automotive.
 
 

 
 

Un ulteriore aspetto che caratterizza il settore è la tendenza a contenere la verticalizzazione, facendo sì che il peso contrattuale dei più importanti fornitori di moduli (cioè i sistemi di componenti) aumenti.

È il caso di grandi imprese multinazionali che si occupano dello sviluppo, della progettazione e della costruzione di sottosistemi (per esempio gli impianti frenanti, il blocco motore, eccetera). Il trend della modularizzazione permette che la necessità di differenziare il prodotto sia bilanciata dall’ottenimento delle economie di scala, andando a standardizzare i componenti più importanti delle auto pur vendendo prodotti finali differenziati, e dunque diversificati, agli occhi dei consumatori.

Insomma, il cluster automotive vede sempre di più costruttori che sono anche architetti e assemblatori delle auto, all’insegna di un concetto – quello di piattaforma – che sta assumendo un’importanza sempre più significativa: è qui che si realizza la collaborazione tra l’impresa costruttrice e i componentisti. Lo testimonia anche Acna con la sua attività.
 
 

services-1

Migliora la tua produttività

Grazie alla collaborazione e allo scambio tecnologico tra imprese, università e centri di ricerca.

services-2

Apriti a nuovi mercati

Attraverso i contatti di scambio, di conoscenza e di partecipazione a progetti internazionali, comunitari, nazionali con altri partner e cluster.

services-4

Attiva nuove partnership

Con soggetti trasparenti, diversi ma complementari che condividono la tua stessa visione imprenditoriale per avere successo e stabilità nel tempo.

Alcune Delle Aziende Associate

Ogni giorno lavoriamo per portarti nuovi vantaggi

Opportunità e finanziamenti agevolati

Nel database sono raccolti gli incentivi e le agevolazioni attualmente aperti

Vai al database incentivi

Lavorare insieme significa vincere insieme

“Priti skupaj je začetek. Ostati skupaj je napredek. Delati skupaj je uspeh”
Henry FordHenry Ford

Ford Motor Company